top of page

PORTO D'ARMI

Cosa fare se viene negato a causa del C.E.D.?



Cos'è il C.E.D.?

Il C.E.D è il Centro di Elaborazione Dati istituito presso il dipartimento di pubblica sicurezza del Ministero dell’Interno, dal quale risultano tutte le informazioni che il personale della polizia acquisisce durante l’espletamento della propria attività ( c.d. precedenti di polizia).


I dati acquisiti dalla Polizia devono necessariamente risultare da:


  • documenti conservati dalla pubblica amministrazione o enti pubblici;


  • sentenze o provvedimenti dell’autorità giudiziaria;


  • indagini di polizia.


IIl porto d'armi può essere negato anche qualora risultino dal C.E.D. dei precedenti di polizia rilevanti a carico di familiari e/o conviventi.



COSA FARE ?

Sono stabiliti dei termini di conservazione dei dati, suddivisi per categorie. 

Tali termini variano dai 3, 5, 8, 15, 20, 25 fino ad un massimo di 30 anni.

Per tale motivo è possibile, qualora siano trascorsi tali termini, fare istanza al Ministero dell'Interno per chiedere la cancellazione e/o l'aggiornamenti dei dati conservanti al C.E.D.


Se hai ricevuto un preavviso di diniego del porto d'armi è possibile entro 10 giorni presentare osservazioni, eventualmente corredate da documenti, per ottenerne il rilascio.



porto d'armi

24 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page